Menu Principale  

   

Pubblicità  

   

Romano

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

ROMANO:

( di Ettore Rossoni): “Romano è assolutamente panitaliano; Romanò ha un nucleo nel milanese e comasco ed uno nel reggino; Romanoni è decisamente milanese. Dovrebbero tutti derivare, direttamente o tramite ipocoristici, o dal nome di origine slava Roman, o dal nome latino Romanus o da uno dei vari toponimi contenenti la radice roman- quali: Bassano Romano (VT), Casalromano (MN), Fusine in Valromana (UD), Monteromano (RA), Roccaromana (CE), Romano' Brianza (CO), Romano Canavese (TO), ecc.

Attualmente il cognome Romano è presente in 2657 Comuni italiani, di cui 34 in Sardegna: Cagliari 38, Sassari 24, etc.

Lo troviamo nelle carte medioevali della storia e della lingua della Sardegna. Nel Condaghe di San Pietro di Silki, CSPS, XI°, XIII° secolo, ai capitoli 109 e 195, è nominato Petru Romanu in partizioni di servi: (Cap. 109) > Ego Ithoccor de Fravile (Priore del monastero di San Pietro). Tenni Corona (Tribunale) cun prebiteru (prete) Petru Romanu, ki fuit depus Saccaria (Saccargia) ca mi largait (che mi ha preso, rubato) a Martina. Avende parthitu, isse levaitilu a Janne e scu. Petru a Martina (avendo diviso egli prese Janne e Martina toccò a San Pietro, ma prese anche Martina); al capitolo 195 > Ego previteru Furatu de Bosa: Vocaitimi a Corona (mi hanno citato in Tribunale) Petru de Martis Gulpis (la volpe) e Petru de Roma (Romanu: è lo stesso del precedente) e Dorgotori de Tureki, pro fiios d’Istefane Barbaru, etc.

Nel Condaghe di San Nicola di Trullas, CSNT, XI°, XIII° secolo, al capitolo 268 è nominato Petru Romanu, prete, coinvolto come teste in una donazione (postura) di donnu Ithoccor de Athen alla chiesa: > Positinke (ha donato) Ythoccor de Athen pro anima de su fiiu Mariane quando est mortu, sa muliere de Jorgi Pica cun .I. fiiu suo, et issa parthone sua de su saltu de Calvarita (ha donato la moglie (come serva) di Jorgi Pica con un figlio. Et positinke pro se in vita sua a Jorgi Pica (come servo) et un filgio suo). Testes: donnu Tibaldu priore d’Iscanu et prebiteru Petru Romanu et Gosantine de Carvia maiore d’iscolca (capo della guarnigione di guardia ai confini) et Gunnari de Vanniaria.

 

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

© : http://www.nominis.net

   
Copyright © 2019 Nominis.net. Tutti i diritti riservati.
Gestione e Manutenzione REMOTE_PC Contatto : email
© remotepc