Sedda

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
Dettagli
Pubblicato Sabato, 03 Gennaio 2015 18:00
Scritto da Super User
Visite: 1488


SEDDA: 

sèdda è la sella. Seddàyu (log.) seddéri (in camp. dal catalano seller), è il sellaio. Ma sèdda (sella) è anche la sommità di una montagna o di una collina: con questo significato è presente come toponimo in tutto il territorio della Sardegna. Ad esempio è famosa la Sella de Diavolo, presso il Golfo degli Angeli di Cagliari (vedi nel Web - Giuseppe Concas, opere di: Rime - Sa Sedda de su Tiaulu). Sella è inoltre il nome di un villaggio scomparso: faceva parte della Curadorìa di Guilcier (vedi app. I^16), nel regno giudicale di Arborea, e della diocesi di Santa Giusta. I suoi resti si trovano in agro di Aidomaggiore.

Oltre che come nome di luogo, lo troviamo come cognome nelle carte antiche medioevali della storia e della lingua della Sardegna.  Tra i firmatari della Pace di Eleonora, LPDE del 1388, figurano: Sedda Dominigho, Burgi Castri M.Regalis, Burgi Castri Montis Regalis - Castello di Monreale (vedi app.I^6); Sedda Franciscu, ville de Sardara, SARDARA MONTIS REGALIS.

  Nel Condaghe di San Pietro di Silki, CSPS, XI°, XIII° secolo, compare nella variante Sella: Sella Gosantine (capitolo 96°), coinvolto in una compera (comporu): > Ego apatissa Theodora, comporailis assos homines de Tigesi, et a lliueros et a servos, su saltu de Puthuruiu, etc. etc. Sella Maria (capitolo 14°), coinvolta in una spartizione della servitù (parthizione de servis): > Ego Susanna Pinna, priorissa de scu. Petru de Silchi (sic) et Ogulino dessa Rocha, priore de Silchi, parthivimus cun Dorgotori Pinna et cun Frates cantos vi avian parte.et parthivimus Maria Sella, ca fuit meu ad intreu Ithoccor Achetu et c'avia pede (un quarto, del servizio s'intende) in Maria Sella, sa muiere. Al capitolo 181 sono nominati Sella Mariane servo e Sella Susanna serva, coinvolti in una donazione al monastero: > Venit ad ora de morte Comita d’Iscanu e positinke (ha donato) a scu. Petru omnia cantunke aveat in Silki (tutto quanto possedeva in Silki), etc. > parthivimus sos homines (abbiamo diviso i servi): Ego levai pede (un quarto del servizio) de Susanna Sella e .iiij. dies (4 giorni la settimana) de Mariane Sella, etc.

Anche nel Condaghe di San Nicola di Trullas, CSNT, XI°, XIII° secolo, compare nella variante Sella: Gosantine Sella (capitolo 54), servo in Borconani (villaggio scomparso, sito probabilmente in agro di Consedin - attuale Cossoine), coinvolto in una compera (a scambio): > Comporaili a Gunnari de Liio .II. dies in Gosantine Sella, ube abea ego pede (avevo già un quarto del servizio), et deibili .II. sollos de labore (inter triticu et orju - tra grano ed orzo).

Nel Condaghe di San Michele di Salvennor, CSMS, XI°, XIII° secolo, al capitolo 165 è nominato Andria Sella, coinvolto come testimone in una compera da parte del monastero: > Compre de Comida de Musquianu con voluntad de su muger (con volontà anche della moglie) dos dias (due giorni di servizio) de Gavino Farre, etc. tra i testes c’è anche Andria Sella; al capitolo 335, è nominato Pedro Sella: > Yo el abat Luteri (priore di San Michele) ago memoria que di a Gantin Arri Vaca que era de la Casa de San Miguel de Salvenor para guardar, etc. infine > Toto lo qual le di para guardar en Casa de Comida Carta su egro de Gantin Meloni sierve de San Miguel y de Pedro Sella.

Attualmente il cognome Sedda è presente in 237 Comuni italiani, di cui 109 in Sardegna: Cagliari 195, Gavoi 161, Nuoro 140, Villacidro 76, etc. Nella penisola Roma ne conta 111, Milano 25, Genova 20, Torino 11, etc. Negli USA è presente in un solo Stato: Oregon, con un solo nucleo familiare.

 

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

© : http://www.nominis.net