Stera; Steri

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli
Pubblicato Sabato, 10 Gennaio 2015 15:36
Scritto da Super User
Visite: 806

STERA; STERI:

non sappiamo con esattezza né che cosa significhi, né da dove provenga. Potrebbe derivare da ostéra/i (meridionale) = ostessa, oste, e quindi da osteria.

Nell'alta Sardegna l'albergatore/trice è detto s'istére/a.

Potrebbe inoltre essere la forma accorciata di fustéri = falegname bottaio.

Oppure potrebbe  derivare da furistéri= forestiero.

Intanto troviamo il cognome nelle carte antiche della lingua e della storia della Sardegna. Tra i firmatari della Pace di Eleonora, LPDE, del 1388, troviamo ( in due varianti Stere e Isteri): Stere (de) Petro, jurato (guardia giurata, collaboratore del majore - sindaco) ville de Sardara, SARDARA MONTIS REGALIS...11 GENNAIO 1388, et ego...Gadulesu Margiano habitator velle Sardara, sindicus actor et procurator universitatis Contrate Montis Regalis et villarum et etc. In posse Virde Andrea, Virde Joanne, de Civitate Sasseri, notarii publici, die XI Januarii 1388 (vedi app. I^6); Stere (de) Francisco, ville de Paingionis, Paingionis, Pavigionis, Pabillonis.  Contrate Montis Regalis (vedi app. I^6); Stere (de) Margiano, jurato ville de Sancto Gavino,  Sancto Gavino. San Gavino Monreale, Contrate Montis Regalis (vedi app. I^6);  Isteri (de) Saracino, jurato ville Mogoro, Mogoro, Mogoro: Partis de Montibus : Et ego De Montisi Laurencius de  Villa de Gonnos de Tramacia, sindicus etc. etc. Curatorie Partis de Montibus seu a Guantino Marmeda (officiali majori Curatorie.congregatis in villa de Gonnos de Tramacia, ante domum habitacionis Guantini Marmeda; in posse  Penna Ambrosii. XI die januarii 1388 (vedi app. I^19); Isteri (de) Saracino, jurato ville Mogoro, Mogoro: Partis de Montibus (vedi app. I^19).

Nel Condaghe di Santa Maria di Bonarcado, CSMB, XI°, XIII° secolo troviamo: Stere (de) Comita (cap. 124), in una partizione di servi: > (Ego Iohanne Mellone, priore  de Bonarcado) partivi (ho diviso) cun donnu Petru Skintu, prebiteru (prete) de Sanctu Saturru (Saturnino) de Tramaza, fiios (i figli) de Petru Casa, serbu (servo) de  Sanctu Saturru et Maria sa muiere (la moglie), fudi ankilla (era serva) de Sanctu Iorgi de Calcaria  (villa scomparsa verso la fine del XIV° secolo. Si trovava  in agro di Milis, dove rimane ancora la chiesa campestre di San Giorgio); Stere Arzocco (cap. 140), teste in una donazione alla chiesa: > posit a clesia Petru Templa vinia pro anima sua.Testes: Arzocco de Stere et Jorgi Manca et Pellio su frate; Stere Troodori (cap. 169), citato in una lite (kertu): kertait Orzoco d'Uda, cum Muiedi Manale pro custa parzone ki posit donna Bera d'Uda ad Sancta Maria de Bonarcado.et costas (confinante con) a sa terra de Troodori de Stere.

Nel Condaghe di San Pietro di Silki, CSPS, XI°, XIII° secolo, al capitolo 276 è nominato Barusone de Stere, coinvolto come testimone in uno scambio di terre: > Ego apatissa Jena. Canbiai cun piscopu de Plovaki cun donnu Gsantine de Lella saltu pro saltu. Ego deili ad isse a coda de clesia et isse deitimi a mimi a Balle Savina, etc.

Attualmente il cognome Steri è presente in 150 Comuni italiani, di cui 59 in Sardegna (per lo più meridionale): Domusnovas 73, Villacidro 72, Arbus 60, Cagliari 54, etc. Il cognome Stera è presente in 13 Comuni italiani, di cui 5 in Sardegna: Domusnovas 9, Villaperuccio 8, Assemini 3, etc.

 

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

© : http://www.nominis.net