Menu Principale  

   

Pubblicità  

   

Urgeghe

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

URGEGHE:

è presente in 37 Comuni italiani, di cui 19 in Sardegna: Sennori 76, Sassari 39, Sorso 15, etc.

Urgeghe è il nome di un antico villaggio scomparso, detto anche Urieke e Duryeque. Il toponimo è di etimologia oscura. Era ubicato in agro di Florinas, dove ancora oggi si trovano ben visibili resti.. La villa (bidda) è attestata per la prima volta nel Condaghe di San Michele di Salvennor, XI°, XIII° secolo. Il suo territorio ospitava la Domo Vallombrosana di San Salvatore di Urieke. Dice in proposito Virgilio Tetti, che ha curato con estremo impegno lo studio minuzioso del Condaghe di San Michele di Salvennor nel libro “Patrimonio e Attività dell’Abazia Vallombrosana” – Delfino Editore - :”Della Villa di Urieke, scomparsa nei primi decenni del ‘400, non resta che qualche mucchio di pietrame e frammenti di terracotta in territorio di Florinas. Della chiesa di San Salvatore rimangono i muri laterali.

Nel Condaghe di San Michele Urieke o Urgeque è citata diverse volte. nello stesso  troviamo anche il cognome Urgeque o meglio de Urgeque. Al capitolo 175 troviamo Comida de Urgeque citato in una grossa donazione di Ithoccor de Lacon alla chiesa di San Michele: > Yo itoquor de Lacon que Dio a San Miguel de Salvenor por mi alma  y de mis parentes la mitat di quanto tiengo de mi Caça de Salvenor y la mitat de quanto tiengo en mi Caça de Urgeque, etc.

Lo stesso Comida de Urgeque è nominato ai capitoli 218, 262 e 318 del Condaghe di San Pietro di Silki, CSPS, XI°, XIII° secolo. (cap. 218): > Comporaili a Mariane Volicke su terraticu tenende ad ecussa vinia, cantu posi sa clausura, termen assa de Comita d’Urieke (confinante con quella di Comita d’Urieke). Al cap. 262: > Kertait mecu (ha avuto lite con me) Comita d’Urieke prossa terra ki li poserat su patre a Clesia (per la terra che donò il padre alla chiesa), etc. Al cap. Ego Severu previteru. Furaitimi sa clesia Maria Flacca (la chiesa mi ha tolto Maria Flacca- serva); fra i testes c’è anche Comita d’Urieke, curatore de Ficulinas (amministratore di Florinas). Sempre nel CSPS, troviamo: al capitolo 136, Dericcor d’Urieke, coinvolto in una donazione a San Pietro: > positinke (ha donato) a scu. Petru, Dericcor d’Urieke su saltu de Mola Fratta, sa parte sua. Etc. Ai capitoli 144, 166 e 167 è nominato Gosantine d’Urieke: (144) > Comporaili (ho acquistato) ad Ithoccor de Seltas et a Gosantine d’Urieke .iiij. fustes de virga dessu fenariu ivi tenende appare (4 fustes de virga designa senza dubbio una misura di superficie, abbastanza estesa considerato che la paga è di 4 sollos de pannu e lavore), et ego deindelis .iiij. sollos inter pannu et lavore. Al capitolo 166, Gosantine d’Urieke è coinvolto in una donazione al monastero: > Deitinos Gosantine d’Urieke sa terra sua de Nerbosa, tenende assa de Dericcor de Gitil; al cap. 167 Gosantine d’Urieke è di nuovo nominato in una compera: > Comporaili a Petru Tartasu, connatu de Gosantine Canbella, sa terra su de Nerbosa , tenende assa de Gosantine d’Urieke. Al capitolo 338 Urieke è nominato come villaggio, località: > “m’indulsit sa iura amimi et assos testimonios meos in Corona dessu curatore donnu Mariane de Ponte , uve fakeat corona in Urieke.

 

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

© : http://www.nominis.net

 

   

Cerca  

   

Visitatori Online  

Abbiamo 36 visitatori e nessun utente online

   
Copyright © 2024 Nominis.net. Tutti i diritti riservati.
Gestione e Manutenzione REMOTE_PC Contatto : email
© remotepc