Menu Principale  

   

Pubblicità  

   

Urpe; Urpi; Urpis

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 
Dettagli

URPE; URPI; URPIS:

il primo è presente in 2 Comuni della Sardegna: Olbia, Arzachena3.

Il secondo è presente in 22 Comuni italiani, di cui 5 in sardegna: Sanluri 65, Barumini 6, etc.

Il terzo è presente in 15 Comuni italiani, di cui 7 in Sardegna: Cagliari 16, Oristano 9, Sassari 6, etc.

I tre cognomi hanno significato ed etimologia in comune. Derivano dalla voce sarda gurpe o gulpe, dal latino vulpes = volpe. La volpe in lingua sarda assume diversi nomi; ad esempio qui in Campidano è comunemente chiamata su marjani o marjane: termine che probabilmente deriva da Mariano IV d’Arborea, padre di Eleonora, il quale è ricordato per la furbizia, che è propria della volpe.  

In molti paesi della Sardegna centro settentrionale la volpe è ancora chiamata gulpis o gulpis, dal latino vulpes. Il termine gurpis o urpis si conserva nella toponomastica della Sardegna; ad esempio Monte Urpinu di Cagliari, da molti è tradotto comunemente il Monte del Pino, perché attualmente il colle è ricoperto di pini; in realtà etimo e semantica di Urpinu derivano da gurpis > urpis, quindi monte urpinu tradotto letteralmente dà monte della volpe, non monte del pino. Nei documenti antichi troviamo il termine urpe nelle diverse varianti: ulpis, gulpis, gurpis , gulpe, vulpe, gulpis etc.

Al cap. 160 del CSMB (Condaghe di Santa Maria do Bonarcado, XI°, XIII° secolo, abbiamo > mantaduras de vulpes; negli Statuti Sassaresi, al I, 30 > pelles de vulpes; al cap. 195 del CSPS (Condaghe di San Pietro di Silki, XI°, XIII° secolo, è nominato Petru de Martis Gulpis: > Ego previteru (prete) Furatu de Vosa (Bosa): vocaitime a Corona (mi ha citato in giudizio) Petru de Martis Gulpis  e Petru de Roma e Dorgotori de Tureki pro fiios d’Isthefane Barbaru ca (per il motivo che segue): “ etc. ( si tratta di una lite  per il possesso della servitù – kertu de servis). Ancora nel CSMB, al cap. I°, contenente la donazione del Iudex Costantinus (che darà avvio alla costituzione del monastero di Santa Maria) > (1/4) et clonpet a nuraki mikinu et levat sa via vetere assu castru de Muru de Comida (de Comida de Muru) et falat (scende) assa cinniga ulpina  de Mata de Gausari (Gausari de Mata), etc.

L’espressione pedd’’e urpe in alcuni paesi de centro Sardegna, ancora oggi sta a significare una persona dalla “pelle dura”! Etc. Sempre nel CSMB, troviamo nominate alcune persone col cognome Gurperi (che potrebbe significare volpino, in senso figurato, ad indicare quindi una persona molto furba. Al capitolo 57 del CSMB, infatti troviamo Janni Gurperi nominato come teste in un acquisto di terre: > Comporaili a Petru Coa terra in Via d’Orogogo et fegilli (ho dato in cambio) tremisse ( tremisse è la terza parte del soldo aureo sardo). Testes: Janni Gurperi. Al capitolo 100 troviamo Gurperi Nastasia e le figlie Iusta e Maria, coinvolte in una partizione di servi tra il monastero ed il Giudice: > (cap. 100/i): > Partirus fiias de Nastasia Gurperi: Levait iudice a Justa et clesia levait a Maria cun II fiios suos (hanno diviso le figlie di Nastasia Gurperi: il Giudice ha preso Justa; la chiesa (il monastero) ha preso Maria.

 

 

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

© : http://www.nominis.net

   

Cerca  

   

Visitatori Online  

Abbiamo 39 visitatori e nessun utente online

   
Copyright © 2024 Nominis.net. Tutti i diritti riservati.
Gestione e Manutenzione REMOTE_PC Contatto : email
© remotepc