Menu Principale  

   

Pubblicità  

   

ZZRIME del Campidano-m

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

Assa Luna (sonettu)

    Tindi pesas in su scurigadròxu

Impari cun su steddu dess’amòri,

a iscrarài  su logu de lugòri;

mentris de is maganjas su trotòxu

    in sa Terra, e barra e macchiòri

s’assentant finas ass’orbescidròxu;

insandus torrant imbidia e modròxu

e c’imbodrogant meri e serbidòri!

    Tui, Luna, de levanti a bent’uèstu

furriendi a giru a giru dessa Terra,

prena dessu macchìmini a podèstu,

    dess’ homini sempri gherra, gherra,

tindi atzìccas  e po tanti tristùra,

adenotti t’imbiancas ‘e ammargùra!

Peppi.

 Traduzione (letterale) in italiano.

 Alla Luna

    Ti alzi in sul far della sera,

insieme alla stella dell’amore,

a riempir tutto del tuo luccicore;

mentre delle magagne il groviglio,

    sulla Terra, e demenza e follia,

si fermano sino alla nuova alba,

allorquando torna infinita insania 

a coinvolger padrone e servitore.

    Tu o Luna, da levante a ponente

girando tutto intorno alla Terra,

che è piena e tracima della pazzia

    dell’uomo sempre in guerra,

ti spaventi e per tanto furore,

la notte, ti sbianchi di dolore!

Peppe

diritti d Copyright - Giuseppe Concas - nominis.net

   

Cerca  

   

Visitatori Online  

Abbiamo 31 visitatori e nessun utente online

   
Copyright © 2019 Nominis.net. Tutti i diritti riservati.
Gestione e Manutenzione REMOTE_PC Contatto : email
© remotepc