Menu Principale  

   

Pubblicità  

   

Saba, Sapa

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

SABA, SAPA

I termini saba e sapa derivano dal latino sapa. Su pani de saba è il pane di sapa, è un dolce tipico della Sardegna. Gli amanti (a oltranza) del semitismo riconducono semantica ed etimologia del termine saba alla parola ebraica sabà, a cui si è voluto dare il significato di pane, ma che poi significa cibo. Potrebbe essere anche accettabile come ipotesi, ma noi siamo fermamente convinti che si tratti di parola derivante, come su esposto, dal latino sapa, da cui deriva anche l'italiano. 

Il cognome è presente nelle carte medioevali della storia e della lingua della Sardegna.Lo ritroviamo tra i firmatari della Pace di Eleonora del 1388, nelle due uscite: Saba e Sapa. Saba Anthonio, jurato ville de Billuchara (villaggio distrutto - Contrate Montis Acuti, vedi app. I^ 4); Saba Elia, jurato ville de Billuchara; Saba Joanne, jurato ville Sagama (Sagama, era un oppidum = città fortificata - Contrate Castri Serravallis, vedi app. I^7). Sapa Francisco, burgi de Osilo, odierno Osilo. Curadorìa di Romangia – Flumenargia; Sapa Joannes, ville Sasseri (vedi app. I^27).

Nel Condaghe di S. M. di Bonarcado, *CSMB XI°, XIII° sec., sono citati 6 Saba: al capitolo 206, Saba Barusone, figlio di Pietro e Saba Petru, in una partizione di servi; al capitolo 203, Saba Aketore, in una donazione di terra; al cap. 167, Saba Ianni, in una partizione di servi; al cap. 205, Saba Iusta, in una partizione di servi; Saba Petru, muraiolu (evidentemente diverso dal precedente), in una vendita (comporu).

Nel Condaghe di S. Nicola di Trullas, *CSNT XI°- XIII° sec., sono citati 2 Sapa: al capitolo 161, Sapa Dericcor, in una donazione; al capitolo 160, Sapa Petru, teste in una donazione: > positinke donnu Comita de Athen (sende malavidu in Bonorva, su latus de Victoria Murta, et latus de sa filia Vera, et pede  de s'atera filia Sirica. Testes: Petru Sapa et Gosantine Runkina), pose (diede) donnu (signore, nobile) Comita de Athen, essendo (gravemente) malato in Bonorva, la metà ( dei diritti di servizio o lavoro) di Victoria Murta, la metà della figlia Vera e un quarto (pede, dei diritti di lavoro) dell'altra figlia Sirica.

Nella storia della Sardegna ricordiamo: Saba Agostino, storico della Chiesa (Serdiana (CA)1888 - 1962), arcivescovo dell'archidiocesi di Sassari (una tempo Torres), dal 1961 al 1962.

Attualmente, il cognome Saba è presente in 166 su 377 Comuni della Sardegna, a distribuzione omogenea, In Italia è presente in 467 Comuni; nel territorio continentale la maggiore frequenza si registra nel centro nord.

Sapa è presente in 4 Comuni Lombardi ed in un solo Comune sardo, Orotelli con 2 nuclei familiari.

Considerata la cospicua presenza del cognome Saba in Sardegna, sin dai tempi antichi, ci è concesso di ipotizzarne l'origine sarda, almeno per quanto riguarda la sua diffusione in Italia.

In USA è presente in quasi tutti gli Stati. La presenza del cognome Saba nel Continente americano non è riconducibile alla Sardegna, se non in rari casi di emigrati sardi in quella terra.

Nei Registri Parrocchiali dei fine Settecento e dell'Ottocento di Gonnosfanadiga, il cognome Saba conta moltissime presenze, e per il fatto che si registrano vari nomignoli o soprannomi, è ipotizzabile la sua antica origine in quel borgo: Pabassa, Angius, Porceddu, Cruculeu.

 

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

© : http://www.nominis.net

   
Copyright © 2019 Nominis.net. Tutti i diritti riservati.
Gestione e Manutenzione REMOTE_PC Contatto : email
© remotepc