Menu Principale  

   

Pubblicità  

   

Aru; Arus

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

ARU; ARUS:  


cognome tipicamente sardo, che ha il suo ceppo maggiore a Villacidro, capoluogo, insieme a Sanluri, della nuova Provincia del Medio Campidano.

Permane incertezza sul significato e l'etimologia di Aru. Potrebbe derivare da varu, dal latino varus =  storto (trotoxàu), ad indicare il carattere introverso del capostipite! O da arru = anello. 

Con più probabilità deriva da aro > gigaro > pan di serpe: un'erba tossica che cresce spontanea nelle terre bagnate dal Mediterraneo. Ma è anche un'erba i cui tuberi sono usati a scopi medicinali in erboristeria. In latino abbiamo arum ed in greco aron (άρον) > Aru con questo significato potrebbe indicare il carattere poco docile del capostipite.

Il cognome, nell'uscita Aro, è presente, in maniera consistente, tra i cognomi spagnoli: appéllidos espanòles*.

Aru é presente in 186 Comuni italiani, di cui 71/377 in Sardegna: Villacidro 167, Cagliari 130, Iglesias 122, Sardara 72, Carbonia 61, Quartu S. E. 53, Guspini 51, Arbus 43, etc. Arus lo troviamo in 24 Comuni italiani, di cui 12 in Sardegna: S. Giovanni Suergiu 11, Iglesias 8, Carbonia 5, etc.

Nella storia contemporanea ricordiamo Aru Carlo, storico ed archeologo (Cagliari 1881 - Torino 1954). Docente di storia dell'arte della Facoltà di Lettere di Cagliari e successivamente soprintendente alle Gallerie per il Piemonte. Rimane famosa la sua opera "L' Arte in Sardegna", pubblicata a Milano nel 1915. (Di. Sto. Sa. di F. C. Casula).

Nei Registri Parrocchiali dui Gonnosfanadiga il cognome Aru compare per la prima volta nel 1831, nell'elenco dei defunti nel Cimitero di Santa Barbara: Aru Sisinnio di Villacidro, di anni 80 (1751 - 1831).

* Al presente è degno di essere nominato Fabio Aru di Villacidro, cilclista, classe 1990. Non sappiamo ancora dove possa arrivare la sua "grandezza sportiva", ma senza dubbio ci riserva tante sorprese; intanto ha già vinto numerose gare, prima da dilettante, poi da professionista. Milita nell'Astana Team e tra le sue più belle vittorie si annoverano il trionfo al Giro di Spagna, nel 215 e la Maglia Tricolore di Campione d'Italia nel 217. Gli spagnoli, due anni orsono, per giustificare la vittoria dello "scalatore" Fabio Aru, pur accusando il colpo, dichiararono con fermezza: "Non perdiamo nulla, è uno spagnolo pure lui"! A tutti gli effetti, come è stato detto, il cognome Aru, benchè nell' uscita Aro, è presente in tanti Registri anagrafici spagnoli, come su è detto.

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

© : http://www.nominis.net

   

Cerca  

   

Visitatori Online  

Abbiamo 20 visitatori e nessun utente online

   
Copyright © 2018 Nominis.net. Tutti i diritti riservati.
Gestione e Manutenzione REMOTE_PC Contatto : email
© remotepc