Menu Principale  

   

Pubblicità  

   

Chessa

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

CHESSA:

lentischio (pistacia lentiscus), in sardo lentisco/u. Il lentischio nei dialetti centro settentrionali viene chiamato chersa o kersa, dal greco ακέρσιλα (akèrsila). Nei dialetti campidanesi il lentischio è comunemente chiamato sa moddìtzi e deriva dal latino mollis, per le caratteristiche dei suoi rami (flessuosi).

Nei tempi antichi dai semi dei lentischi si ricavava l'olio, generalmente per le candele, ma anche per la cucina (era detto l'olio dei poveri).

Il termine chessa è frequante nella toponomastica dei documenti medioevali della Sardegna centro settentrionale. Ed è un cognome abbastanza diffuso in tutta l'isola, sin dai tempi antichi. Tra i firmatari della Pace di Eleonora *LPDE del 1388, troviamo: Chessa Gonarius - de Aristanni – ( vedi app. I^1 - Oristano); Chessa Petro, ville Silano (odierna Silanus - Castri Montis de Verro  - vedi app. I^ 9).

Nel Condaghe di Santa Maria di Bonarcado, *CSMB, XI°, XIII° sec., è presente nelle forme Cersa e Kersa: Cersa Comita, chierico (cap. 190), teste in una donazione alle chiese di San Giorgio e di San Simeone - > donarunt ad sanctu Iorgi et ad sanctu Simione, pro amore de Deus et de sancta Maria et pro anima issòro (per la loro anima) e dessos parentes (e dei loro congiunti); Kersa Taniel (cap. 28), teste in una spartizione di servi, tra le chiese di San Giorgio di Calcaria e quella di San Gregorio di Bauladu: > fagemus recordatione de serbos et ankillas c'aviat sanctu Georgici de Calcaria cun sanctu Gregorii de Bauladu.

Nel Condaghe di San Nicola di Trullas, *CSNT XI°, XIII° sec. troviamo: Kersa Dorbeni K. minore (cap. 246). Vende vigna in Scanu: > comporaili a Dorbeni Kersa minore IIII sollos de binia in Iscanu; et deivili I caballu arçu, caput a caput.(ho comprato da Dorbeni Kersa.4 soldi di vigna(cfr. un giogo di buoi aveva il valore di 8 soldi), gli ho ceduto un cavallo arçu (sul cui significato ed etimo esiste tuttora incertezza: balzano - Wagner; rossiccio, dall'italiano arso, GSA; da varius e quindi screziato secondo altri, etc.); ciò che più ci interessa è sapere che un cavallo (prob. di razza), valeva la metà di un giogo di buoi (cfr. *CSNT capp. 4,6,23,etc.). Elene Cersa (var. di Kersa cap. 213), dona un soldo di vigna. Gosantine Cersa (110), dona una terra (a San Nocola) per l' anima della madre (positinke I terra pro anima de sa mama (sic) in monticlu de Subiles: termen a sa de clesia ( nel colle di Subiles confinante con le terre della chiesa).

Nel CSNT, sono nominati inoltre: Gosantine Cersa (diverso dal precedente); Ianne Cersa, fratello di Iusta; Iusta Cersa; Petru Cersa.

Attualmente il cognome Chessa è presente in 417 Comuni d'Italia, di cui 145/377 in Sardegna, con maggiore diffusione a centro nord: Sassari 894, Cagliari 208, Alghero 170, Nuoro 164, P. Torres 76, Olbia 87, etc. Nel continente è Roma ad avere il numero più alto di Chessa, con 248; in USA è presente in 9 Stati, per lo più con un solo nucleo familiare a testa.

 

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

©: http://www.nominis.net

   

Cerca  

   

Visitatori Online  

Abbiamo 25 visitatori e nessun utente online

   
Copyright © 2022 Nominis.net. Tutti i diritti riservati.
Gestione e Manutenzione REMOTE_PC Contatto : email
© remotepc