Menu Principale  

   

Pubblicità  

   

Cireddu; Cerello

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Dettagli

CIREDDU; CERELLO:

crediamo che Cireddu abbia come base kèra > cèra = cera, e sia quindi la variante sarda di Cerello, cognome moderatamente diffuso a Venezia e dintorni. Cireddu è presente in 77 Comuni italiani di cui 35 in Sardegna: San Vito 90, Muravera 45, Quartu 29, etc.

Troviamo il cognome Cireddu e le sue varianti nelle carte medioevali della lingua e della storia della Sardegna. Tra i sottoscrittori della Petizione di Pace di Eleonora d’Arborea, LPDE, del 1388 è presente Ciredu Nicolao, ville Mogoro, Mogoro: Partis de Montibus – (vedi app. I^19).

Nel condaghe di San Michele di Salvennor, CSMS, XI°, XIII° secolo, al cap. 12 è nominato Petru Kirellu (si tratta di un acquisto – comporu): > Comprè de Pedru Kirellu su parte de Trifonu (località in agro di Murusas – villaggio nei pressi di Sassari), vina y tierra…etc. Al cap. 6 è presente Petru Kerellu (in una donazione al convento): > Yo T. Abad de Salvennor. Diò Pedro Kerello a S. Miguel por su alma la mitad de su huerta de Trifunu  (località nei pressi di Murusas – vedi sopra), etc.

Nel condaghe di San Nicola di Trullas, CSNT, XI°, XIII° secolo, al cap. 74 sono nominate due sorelle Kerella, Iusta e Susanna, serve in Consedin (villaggio attuale: Cossoine). Al cap. 280, sempre del CSNT, troviamo Petru Kerellu e suo figlio Iuvanne, servi del convento di San Nicola.

Nel Condaghe di San Pietro di Silki, CSPS, XI°, XIII° secolo, troviamo, al cap. 268 Gosantine Kerellu, come teste in una donazione (postura) al convento di S. Pietro: > posit Maria de Jannu a scu. Petru ad ora de morte pro s’anima sua, omnia cantunke aviat in Silki : cortes, terras e binias. Testes, previetru Furatu de Bosa e Gosantine Kerellu. Ai capp. 281 e 361 è nominato Jorgi Kerellu, come teste in una donazione al 281, ed ancora in una donazione al 361: > posit (ha donato) Gosantine Lelle ad hora de sa morte sa terra sua de Nuratholu, tenende (confinante) assa ki posit Mariane de Nureki a sca. Julia (alla chiesa di Santa Giulia). Testes si prebiteru (prete) donnu Forasticu ki li levait penitentia (estrema unzione), et Simione Masala et Jorgi Kerellu. Ai capp. 387 e 393, è presente Juvanne Kerellu, previteru, come teste in uno scambio di servi, tra il convento di sca. Maria de Nasca e Petru de Thori Papitari, prima, e, sempre teste in una donazione al convento di San Pietro poi: > positinke a scu. Petru, Maria Secche pro s’anima sua ad hora de sa morte, sa binia sua dessa Pulaiosa, etc. > nel precedente capitolo, il 392, che fa parte della stessa trascrizione della 393, abbiamo la data: Anni Domini M.° CC,° X.° = 1210.

 

 

Diritti Di Copyright : Giuseppe Concas

© : http://www.nominis.net

 

   

Cerca  

   

Visitatori Online  

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

   
Copyright © 2023 Nominis.net. Tutti i diritti riservati.
Gestione e Manutenzione REMOTE_PC Contatto : email
© remotepc